Se non sei ancora loggato effettua il Login per poter accedere a tutte le sezioni ed articoli del nostro sito

News

Convegno a Napoli il 7 novembre 2014

del .

napoli3L’Asfel, in collaborazione con la Kibernetes - www.kibernetes.it - e BuyQuick - www.buyquick.it – organizza un Convegno gratuito dal titolo: L'armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio degli enti locali e dei loro organismi.
 
L’incontro si svolgerà nell'Auditorium della Provincia di Napoli, in Via Don Bosco 4 e si terrà venerdì 7 novembre  2014.
 
Il Comitato Scientifico ha chiamato a illustrare l'importante argomento, il dottor Vincenzo Iennaro e il dottor Patrizio Belli. In allegato la brochure e il modulo on line da compilare per la partecipazione (gratuita).

 

pdf3 Scarica la brocure

 

link Modulo on line per la partecipazione

 

Il decreto Sblocca Italia ritorna in Commissione

del .

sblocca5Con il parere pronunciato dalla Commissione bilancio – favorevole con condizioni e osservazioni – l’Assemblea della Camera ha rinviato in Commissione ambiente il d.l. recante misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione di opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l'emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive.

Ulteriori documenti e note sono disponibili nel menù: Normativa-Leggi Enti Locali

Slide sull'armonizzazione dei sistemi contabili

del .

soldi33Ha preso avvio il percorso di formazione istituzionale organizzato dal Ministero dell’economia e delle finanze, dall’Anci, dall’Ifel, dall’Upi, diretto a favorire la piena e diffusa attuazione, su tutto il territorio nazionale, dei nuovi metodi contabili derivati dall’emanazione del decreto legislativo n. 126 del 2014.
 
Sono disponibili i materiali degli incontri, che si sommano ai tanti materiali già presenti sul nostro sito.

Vai alla NUOVA VOCE di menù: Gestione del bilancio-Armonizzazione che contiene tutti i principi contabili generali e applicati in vigore dal 2015.

Ulteriori tagli ai comuni

del .

"Il taglio di risorse alle Regioni" previsto dalla legge di stabilità "non si trasformi in un mancato trasferimento ai Comuni, perché sarebbe un ulteriore taglio che non ci possiamo permettere". Lo ha detto all'Ansa il sindaco di Bari, Antonio Decaro, aggiungendo di aver "già chiesto al governo, attraverso l’Anci, di mettere dei paletti ai tagli delle Regioni, nel senso che il taglio del governo deve essere sulle spese che le Regioni sostengono e non sui trasferimenti ai Comuni".
Decaro ricorda che i "Comuni già subiscono un taglio di un miliardo e duecento milioni che, per il Comune di Bari, ammonta a circa otto milioni". A questo, prosegue, "si aggiunge il taglio di risorse che i Comuni ricevono per la cosiddetta armonizzazione del bilancio che ci obbliga a mettere da parte delle risorse all'interno del fondo per i crediti di dubbia esigibilità".

"Il Comune di Bari, che è uno degli enti sperimentatori - precisa Decaro - lo ha già fatto quest'anno e, nel 2014, il taglio è consistito in 13 milioni di euro mentre l'anno prossimo sarà di 19, quindi sei milioni in più". "Quindi - ha concluso - poiché agli otto milioni di tagli che derivano dalla legge di stabilità si aggiungeranno questi altri sei, spero davvero che i tagli alle Regioni non ricadano sui Comuni".

Archivio News