Se non sei ancora loggato effettua il Login per poter accedere a tutte le sezioni ed articoli del nostro sito

News

La modifica delle graduatorie

del .

concorso5La Corte dei Conti, sezione II giurisdizionale centrale d'appello, con la sentenza depositata in data 21 aprile 2015, condanna il Presidente di una commissione di concorso (anche direttore generale regionale) al risarcimento del danno erariale per quanto refuso dall'amministrazione, a titolo di mancato arricchimento della professionalità, ad una candidata di concorso che si vedeva illegittimamente retrocessa, ad opera del citato Presidente, in una graduatori di concorso.

La notizia è inserita nella newsletter giornaliera che è inviata agli Associati, che possono consultarla, inoltre, nel menù: Newsletter- News giornaliera

Il quadro normativo delle partecipazioni pubbliche

del .

partecipate8Il quadro normativo e interpretativo di riferimento sulle società pubbliche partecipate alla luce degli indirizzi della magistratura contabile.

La notizia indicata e ulteriori documenti e note sull'argomento sono disponibili nel menù: Gestione delll'ente-Finanza Locale

Nota dell'Ifel sui terreni agricoli

del .

terreni11Nota, dell’Ifel, sull’esenzione IMU 2015 relativa ai terreni montani e parzialmente montani.

La notizia indicata e ulteriori documenti e note sull'argomento sono disponibili nel menù: Gestione dell'ente-Tributi

La rinegoziazione della Cassa depositi e prestiti

del .

L'Anci esprime apprezzamento per la decisione di Cassa depositi e prestiti di estendere i termini per la rinegoziazione dei prestiti concessi a Province, Città metropolitane e Comuni. La notizia è stata data dalla stessa Cdp “in relazione alle richieste pervenute dagli enti in merito alla proroga dei termini previsti dalle Circolari 1282 e 1283 relative alla Rinegoziazione dei prestiti concessi dalla CdP a Province, Città metropolitane e Comuni, si rende nota la proroga all'1 giugno 2015 del termine per l'adesione alle operazioni di rinegoziazione, originariamente fissato al 22 maggio 2015, e al 5 giugno 2015 quello per la ricezione della documentazione in originale prevista per le due operazioni, originariamente fissato al 27 maggio 2015”.

Nella nota “si informano le amministrazioni comunali che Cdp valuterà la possibilità di stabilire un ulteriore periodo di adesione all'operazione di rinegoziazione nel secondo semestre dell'anno in corso, in analogia a quanto previsto dalla Circolare n. 1282 per i prestiti alle Province e alle Città metropolitane”.
Essendo prorogato all'1 giugno 2015 il termine ultimo per accedere alla rinegoziazione dei mutui, Anci sottolinea che si rende necessaria l’emanazione del decreto Enti Locali che consenta ai Comuni, alle Province e alle Città metropolitane di potersi avvalere dell'opportunità fornita da Cdp. (lg) - da www.anci.it

Archivio News