Paga anche il dirigente per il dipendente assenteista

corteconti7

Il dipendente furbo paga per i compensi illecitamente percepiti e per la lesione all’immagine della p.a., ma trascina con sé in giudizio anche il proprio dirigente, reo di non averne controllato l’operato. È quanto decreta la sezione giurisdizionale per la Toscana della Corte dei conti con la sentenza n. 139 depositata lo scorso 6 agosto.
Il dipendente aveva svolto l’attività di istruttore di tennis presso un circolo sportivo in giorni e fasce orarie in cui risultava in servizio. Irrogata la pena della reclusione e una multa, il dirigente ha a sua volta applicato la sanzione disciplinare del licenziamento senza preavviso e avviato il procedimento volto a chiedere la restituzione dei compensi indebitamente percepiti.

La notizia è tratta dal sito www.governolocale.net sito coordinato da Santo Fabiano

pdf3 Scarica la sentenza

bannercorsi

campagna adesione2019

ASFEL

Associazione Servizi Finanziari Enti Locali

Via Lepanto, 95 - 80045 Pompei (NA)

C.F. 90080340632 - P.I. 08339801212

. E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

. Fax: 081 011 2874

Top
Questo sito utilizza cookie di profilazione propri e di terzi per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Utilizza anche cookie analytics propri e di terzi al fine di effettuare statistiche e monitoraggi sull'utilizzo del sito. Continuando a consultare ASFEL.it o chiudendo questo popup, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie Dettagli…