La circolare per la mobilità provinciale

La circolare sulle Linee guida per l'attuazione delle disposizioni in materia di personale delle Città metropolitane e Province risolve positivamente buona parte delle questioni poste dall'Anci. Tuttavia, alcune delle soluzioni prospettate non risultano soddisfacenti”. Lo ha affermato il segretario generale dell'Anci, Veronica Nicotra: “In particolare, per quanto riguarda le Città metropolitane, chiamate a svolgere le nuove e ulteriori funzioni fondamentali, il pieno avvio delle attività può risultare difficoltoso in seguito all'applicazione delle sanzioni conseguenti alla avvenuta violazione, da parte delle preesistenti Province, del Patto di stabilità interno e del rispetto dei tempi medi di pagamento.

Sanzioni che, per ciò che attiene al personale, si traducono in un blocco delle assunzioni a qualsiasi titolo, in ciò comprendendo e compromettendo anche la proroga dei contratti a tempo determinato, peraltro espressamente consentita dal decreto legge n. 192/2014 (c.d. milleproroghe), attualmente in fase di conversione. Pertanto, come più volte assicurato dal Governo chiediamo che sia presentato un emendamento risolutivo. Per quanto attiene ai Comuni e alle Unioni, siamo in presenza – ha spiegato la Nicotra - di un sostanziale blocco del reclutamento dall'esterno, con la sola eccezione dei soggetti che, alla data del 1 gennaio 2015, risultino iscritti in graduatorie vigenti come vincitori di concorso. Si fa presente che, posto che il riassorbimento del personale soprannumerario avviene, negli anni 2015 e 2016, sulle quote di turn over disponibili per cessazioni intervenute rispettivamente negli anni 2014 e 2015, rimangono consentite le assunzioni a valere sui budget degli anni precedenti, quindi con l'impiego delle quote di turn over riferite a cessazioni di personale intervenute fino all'anno 2013. Sul punto - aggiunge ancora il Segretario generale - l'Anci aveva inoltre rappresentato con forza la necessità che fosse garantito ai Comuni il reclutamento con concorso del personale necessario per l'esercizio di funzioni di fondamentale importanza (a titolo esemplificativo: personale impiegato nel contesto dei servizi socio-assistenziali e dei servizi educativo-scolastici) in relazione a profili professionali non rinvenibili nell'ambito del bacino del personale soprannumerario provinciale.

Rispetto a questa specifica esigenza - fa notare Nicotra - le linee guida sembrano limitarsi a consentire solo 'l'assunzione anche di idonei’ sulla base del turn over a regime vigente; pertanto appare potersi desumere che tali assunzioni possano avvenire esclusivamente nell'ambito di graduatorie già esistenti, e non quindi attraverso l'indizione di nuove procedure concorsuali. Per questi motivi, e al fine di consentire la continuità nell'espletamento delle funzioni e nell'erogazione dei servizi, l'Anci - conclude Nicotra - si attiverà immediatamente presso i Ministeri competenti per gli opportuni chiarimenti interpretativi in merito”.(alm) - da www.anci.it

bannercorsi

campagna adesione2019

ASFEL

Associazione Servizi Finanziari Enti Locali

Via Lepanto, 95 - 80045 Pompei (NA)

C.F. 90080340632 - P.I. 08339801212

. E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

. Fax: 081 011 2874

Top
Questo sito utilizza cookie di profilazione propri e di terzi per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Utilizza anche cookie analytics propri e di terzi al fine di effettuare statistiche e monitoraggi sull'utilizzo del sito. Continuando a consultare ASFEL.it o chiudendo questo popup, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie Dettagli…