La quota del subappalto

Mancata indicazione della quota di subappalto: la dichiarazione può ritenersi valida ?

    La giurisprudenza ha recentemente confermato che in sede di presentazione dell’offerta non è necessaria l’indicazione nominativa dell’impresa subappaltatrice, neppure in caso di subappalto cosiddetto “necessario” e cioè allorchè il concorrente non possieda la qualificazione nelle categorie scorporabili. Per quanto riguarda la quota delle opere da subappaltare, è stata ritenuta valida anche una dichiarazione di subappalto mancante della suddetta indicazione, in quanto ritenuta colmabile mediante un’interpretazione complessiva e di buona fede, nella prospettiva che sia assicurata la più ampia partecipazione alle procedure di evidenza pubblica, ritenendo quindi direttamente applicabile il tetto massimo previsto dalla normativa vigente (art. 105 d.lgs. n. 50/2016).

www.sentenzeappalti.it

bannercorsi

campagna adesione2019

ASFEL

Associazione Servizi Finanziari Enti Locali

Via Lepanto, 95 - 80045 Pompei (NA)

C.F. 90080340632 - P.I. 08339801212

. E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

. Fax: 081 011 2874

Top
Questo sito utilizza cookie di profilazione propri e di terzi per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Utilizza anche cookie analytics propri e di terzi al fine di effettuare statistiche e monitoraggi sull'utilizzo del sito. Continuando a consultare ASFEL.it o chiudendo questo popup, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie Dettagli…